Friday, January 27, 2006

Robert Longo


A great carboncino drawing.

“Il mio lavoro esiste da qualche parte, tra i film e i monumenti”. Analisi lucida, quella che Robert Longo (Brooklyn, Nyc, 1953) fa delle sue stesse opere, generalmente di dimensioni poderose, gigantesche icone del quotidiano contemporaneo, figure isolate e bloccate in un istante decisivo, proprio come monumenti solitari in una piazza affollata. Il vero appeal dei lavori di Longo sta però nel loro presentarsi con un taglio da immagine fotografica o cinematografica, frutto del suo impegno trasversale attraverso media differenti, che lo ha portato a dirigere video e film, come il noto Johnny Mnemonic del 1995. Ma ancor più che cinematografiche, le sue inquadrature sono televisive, nel senso che prendono in prestito le modalità rappresentative tipiche dei mass-media, quelle più magniloquenti ed enfatiche, dichiaratamente retoriche.


news art 02

0 Comments:

Post a Comment

<< Home